Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

I diritti e i doveri dei soci

Il socio può contare su una serie di diritti che implicitamente gli sono riconosciuti in quanto tale:

  • APPARTIENE ad una istituzione profondamente radicata nel tessuto socio economico della zona
  • PARTECIPA alla vita di una cooperativa che esercita la funzione di sostegno della vita economica e sociale locale
  • SI IDENTIFICA  in un ente che non persegue fini di lucro ma destina ogni anno una quota delle risorse prodotte ad importanti iniziative ed interventi nella comunità locale
  • QUALIFICA, attraverso il rapporto sociale, l'attività svolta
  • COMUNICA con più facilità con la propria banca sentendosi parte di essa e conoscendone gli obiettivi e lo spirito
  • SI INFORMA sull'andamento della Cassa Rurale, sui suoi programmi e sulle sue iniziative
  • CONOSCE persone disponibili ad un rapporto franco ed aperto
  • USUFRUISCE dei vantaggi offerti per i soci dalla Cassa Rurale
  • CONFRONTA le opinioni sui problemi locali ricevendo una consulenza concreta ed efficace.

I soci, in quanto tali, godono di un insieme di vantaggi:

- di tipo “partecipativo”:

  • diritto di voto: il socio ha diritto di voto nelle Assemblee e può quindi intervenire attivamente nella gestione dell'attività
  • diritto prioritario al credito: la Cassa Rurale svolge la sua attività di esercizio del credito prevalentemente nei confronti dei soci. Il socio beneficia di un trattamento speciale: a lui sono riservate condizioni primarie
  • incontri periodici tematici: la Cassa Rurale Alta Vallagarina organizza degli incontri periodici con i soci: appuntamenti informativi e formativi che sono momenti di crescita degli ideali cooperativi in relazione ad argomenti ritenuti di interesse generale. Gli incontri sono occasione di ritrovo conviviale tra i soci e favoriscono lo scambio di esperienze

- di tipo “economico”: ai soci sono riservate condizioni particolari su prodotti e servizi offerti dalla Cassa Rurale.


La Cassa Rurale e i soci stringono un patto di reciprocità e sono legati dallo stesso che è a monte di qualsiasi operazione economica o accordo finanziario e che racchiude in sè tutta la nobiltà dell'intero movimento cooperativo che anima entrambi.
Socio e Cassa Rurale si impegnano responsabilmente a seguire e rispettare i reciproci ruoli ed impegni perseguendo il bene dell'intera comunità di riferimento e di cui sono parte viva ed integrante.

Un modus operandi che è condizione necessaria per perpetuare la promozione del benessere dei soci, del territorio e della collettività.

Per continuare ad interpretare in questo modo il rapporto con il socio è necessario però che il rapporto di reciprocità venga riconfermato quotidianamente con le azioni, ovvero che i soci valorizzino il proprio status in termini di preferenza, prevalenza e fedeltà nella relazione bancaria e partecipativa con la Cassa Rurale. Allo stesso tempo la Cassa Rurale deve garantire l’attenzione nei confronti dei soci e del territorio di competenza.

Il confronto con i propri soci è per la Cassa Rurale l'occasione più preziosa per capire le esigenze più attuali dei propri interlocutori e poterle quindi soddisfare al meglio. La qualità delle proposte che la Cassa Rurale riesce ad articolare per i propri soci è quindi fortemente condizionata dalla qualità del dialogo che si sviluppa con questi, anche tramite il Consiglio di Amministrazione.

Ai soci è richiesto di osservare lo Statuto e di partecipare all'assemblea, favorendo in ogni modo gli interessi sociali.