Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

Contributi Casa 2018

 

La Provincia Autonoma di Trento ha lanciato una nuova iniziativa di sostegno per le famiglie intenzionate ad acquistare una nuova abitazione o a ristrutturare quella esistente.

Le domande possono essere presentate a partire dal 2 maggio 2018 presso gli uffici periferici della Provincia, presso l'Ufficio Politiche della Casa in via Romagnosi a Trento (Centro Europa) oppure attraverso la posta elettronica certificata (serv.autonomielocali@pec.provincia.tn.it).

ANTICIPO DELLE DETRAZIONI FISCALI PER LA RISTRUTTURAZIONE E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELL’ABITAZIONE

Grazie al sostengo della Provincia Autonoma di Trento (Delibera di Giunta n. 513 del 31/03/2017) puoi chiedere un mutuo agevolato alla tua Cassa Rurale per sostenere con tranquillità le spese di ristrutturazione e riqualificazione energetica.
La tua Cassa Rurale anticipa un importo pari alla detrazione fiscale e la Provincia ti paga gli interessi.

ACQUISTO CASA E RISPARMIO PREVIDENZIALE

La P.A.T. sostiene l’acquisto della prima casa (ad esclusione degli immobili di lusso) incentivando contestualmente l’attivazione di una pensione complementare erogando un contributo di 15.000 Euro di cui 2.500 Euro destinati al fondo di previdenza complementare.

RIQUALIFICAZIONE DEI CENTRI STORICI

Contributi destinati ad edifici posti nei centri storici al fine di promuovere la loro bellezza e pari al 20% della spesa ammessa se si aderisce alle detrazioni fiscali statali e al 40% della spesa ammessa se non si aderisce alle detrazioni statali.

MUTUO PER ANTICIPO DETRAZIONI FISCALI RISTRUTTURAZIONI E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

Caratteristiche del finanziamento

Durata: 10 anni

Categoria: chirografario o ipotecario

Importo finanziabile: pari al valore della detrazione fiscale teorica calcolata rispetto alle spese per ristrutturazione e riqualificazione energetica oggetto del contributo pubblico

Tasso: fisso definito in base al parametro, pari al livello in vigore al momento della stipula, così come definito dal decreto del MInistero del Tesoro 21 dicembre 1994 e pubblicato su www.trentinosociale.it, vedi il link sopracitato

Rata: annuale

Commissioni di istruttoria e incasso rata: gratuite

Contributo ente pubblico: in conto interessi

Preammortamento: periodo di preammortamento max 11 mesi. Gli interessi sul periodo di preammortamento non sono oggetto di contributo da parte dell’ente pubblico

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.
Le condizioni economiche sono indicate nel documento “Informazioni europee di base sul credito ai consumatori” (cd. SECCI) che le banche aderenti al progetto forniscono al Cliente prima della stipula del contratto o nei Fogli Informativi messi a disposizione del pubblico presso gli sportelli della banca e nella sezione “Trasparenza e Normative”del sito internet.
La concessione del finanziamento è rimessa alla discrezionalità della banca previo accertamento dei requisiti necessari in capo al richiedente.